Ai sensi dell’Art. 1 commi 125-129 L 4.8.2017 si comunica che:

l’ATI fra l’associazione culturale Squeezoom bottega C.F. 911787790373 P.I 01984891208 (capofila) e l’associazione Laboratorio Musicale Villa Mazzacorati C.F e P.I 92045440374 ha ricevuto in concessione per il periodo 2018-2022 dal Comune di Bologna – Quartiere Savena C.F. 01232710374 locali siti in via della Battaglia, 9 a Bologna di proprietà comunale, con un canone annuo complessivo di 19.350,00 euro (215 x 90 euro/mq annuo di cui 13.350,00 a Squeezezoom bottega e 6.000,00 per l’associazione Laboratorio Musicale Villa Mazzacorati) compensato nella misura del 100% in relazione al progetto di gestione dei “laboratori multimediali” sulla base della convenzione REP 588 e successiva convenzione REP 3872.

Principali obiettivi del progetto di gestione dei “laboratori multimediali”:
creare e diffondere uno spirito critico e propositivo verso i mezzi di comunicazione di massa; agevolare la diretta partecipazione dei giovani alla radio e alla televisione;
creare le basi pratiche e teoriche della comunicazione per suoni e/o per immagini in modo da disporre degli elementi necessari per gestire autonomamente i processi della comunicazione radiotelevisiva;
diffondere la conoscenza degli strumenti tecnici di registrazione attraverso corsi e stage, incentivare collaborazioni e progetti specialmente con le scuole del Quartiere;
promuovere attività congiunte con altri progetti di Quartiere nell’ambito di una già avviata programmazione di cultura multimediale;
rendere disponibile all’utenza giovanile una struttura in cui è possibile registrare suoni e musiche nei formati più adeguati, allo scopo di realizzare produzioni audio, audiovisive e multimediali a costi accessibili.
Principali azioni per perseguire gli obiettivi dei “laboratori multimediali”:
pensare e produrre nuovi format radiofonici e televisivi;
diffondere la conoscenza fra ragazzi/e degli strumenti tecnici radio-televisivi, di animazione e di registrazione sonora in studio;
relazionarsi e collaborare, sia in Italia che all’estero, con enti pubblici e privati, associazioni culturali, network e centri di produzione radiofonici e televisivi per la realizzazione di audiovisivi didattici, culturali, divulgativi, nonché per la promozione e l’organizzazione di eventi e momenti aggregativi dove assuma rilievo la comunicazione radiotelevisiva e la registrazione sonora in studio;
incentivare collaborazioni e progetti, specialmente con le scuole di ogni ordine e grado e centri universitari, contribuendo anche indirettamente all’orientamento e alla formazione professionale attraverso il costante contatto con il mondo del lavoro.


Lascia un commento